News


28/11/2020

COMUNICAZIONE IMPORTANTE: da una analisi più approfondita, da parte del nostro Ingegnere Tecnico del Tüv tedesco, circa le direttive comunitarie attualmente in vigore riguardanti l’installazione di sedute supplementari posteriori su veicoli già circolanti è emersa la necessità di elaborare nuove disposizioni operative in materia. Data la complessità dell’argomento che riguarda la sicurezza non è possibile dare indicazioni generalizzate, ma è necessario approfondire ogni singolo caso. L’unica norma valida per tutti è che non è più possibile, con decorrenza immediata, riutilizzare sedili usati anche se completi di cinture a 3 punti (salvo non si tratti di quelli originali già previsti), in quanto è indispensabile che ogni singola struttura sia fornita di un certificato di omologazione. Si invita pertanto chiunque è in fase di allestimento di veicoli in cui sia previsto l’incremento di posti a contattarci per le opportune valutazioni, grazie per l’attenzione - Nonsolocamper.it

18/09/2020

COMUNICAZIONE IMPORTANTE: con decorrenza dal 15 settembre 2020 è stato modificato, in occasione della conversione in legge del cosiddetto Decreto Semplificazioni, l’articolo 103, comma 1 del codice della strada che riguarda le radiazioni per esportazione. Da questa data pertanto NON è più in vigore l’assurdo limite di 6 mesi dall’ultima revisione regolare, che viene sostituito dalle consuete scadenze nazionali in vigore per la circolazione in base alla categoria del veicolo. Pertanto, a titolo di esempio, per tutti gli autoveicoli e motoveicoli ad uso proprio di massa complessiva fino a 3500 kg è consentita la radiazione per esportazione entro i 4 anni dalla prima immatricolazione e entro i 2 anni dall’ultima revisione.

18/05/2020

Da gennaio 2020 è entrato in vigore quanto previsto dall’Art.5 del DL 98/2017, in tema di radiazioni per esportazione. Nonostante le legittime critiche, c’è un caso in cui la norma può portare benefici economici non trascurabili a tutti coloro che devono ancora acquistare un veicolo italiano da trasformare in uso abitativo attraverso un collaudo con il Tüv tedesco. È infatti possibile, in alternativa al costoso passaggio di proprietà, procedere direttamente alla radiazione per esportazione, con l’unica condizione (comunque indispensabile) che il veicolo in questione sia stato sottoposto a revisione con esito favorevole nell’ultimo semestre o abbia meno di 4 anni. L’intestazione al nuovo proprietario sarà comunque effettuata successivamente senza costi aggiuntivi nel corso della pratica. Ovviamente questo implica il condurre direttamente in una area privata, dove verranno effettuati i lavori di allestimento, il veicolo, che sarà privato delle targhe e dei documenti di circolazione. Da precisare che questa soluzione tutela comunque il venditore che non sarà più intestatario al Pra, blocca sia tassa di proprietà che assicurazione, risparmiando anche i relativi costi al nuovo acquirente. Quindi se siete in procinto di acquistare in Italia il vostro nuovo compagno di viaggi e avete dei dubbi contattateci preventivamente.

03/04/2020

AGGIORNAMENTO IMPORTANTE RADIAZIONI PER ESPORTAZIONE: Motorizzazione e ACI hanno diramato ai propri uffici, con Circolare congiunta n.8217 del 9/3/2020 Scheda n.16, definitive disposizioni per la gestione delle radiazioni per esportazione per passare dal vecchio al nuovo regime. In pratica, per coloro che NON hanno sottoposto il proprio veicolo a revisione con esito favorevole negli ultimi 6 mesi, è ancora accettata la radiazione per esportazione con la normativa vigente nel 2019 (es. veicolo già destinato alla esportazione nel 2019 e immatricolato all’estero nel 2020) solo fino al 3 maggio 2020 (con proroga dal precedente 5 aprile causa Coronavirus). Viceversa tutti i veicoli esportati a decorrere dal 1° gennaio 2020 (per qualsiasi motivo) la richiesta di cancellazione deve essere presentata prima della effettiva esportazione del veicolo, e pertanto accettata SOLO in presenza della famigerata revisione favorevole negli ultimi 6 mesi. La Nonosolocamper invita pertanto tutti coloro che hanno ancora in lavorazione veicoli non rientranti nelle suindicate casistiche a contattarci al fine di pianificare, per quanto possibile con gli attuali vincoli, il da farsi.

30/03/2020

Ci siamo chiesti più volte cosa potesse fare la Nonsolocamper di utile in questo momento difficile, per tutti noi ma anche per la sua attività, che come tante altre è in sofferenza. Dobbiamo avere fiducia, con l’impegno di tutti ne usciremo, ora possiamo solo prepararci ad una nuova ripartenza. Ed ecco la proposta: per tutti coloro che hanno ricevuto e non ancora accettato un preventivo scritto (solo sui servizi Collaudi) nell’ultimo semestre del 2019 e fino al 31 gennaio 2020, il diritto a uno sconto, con un massimo di 200 euro iva compresa, pari al doppio dell’importo che dimostreranno di aver versato alla Protezione Civile, IBAN: IT84Z0306905020100000066387 (Intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ.) Es. 50 euro donati = 100 euro di sconto. Per aderire all’iniziativa è necessario inoltrare il preventivo sottoscritto, copia della donazione, dati anagrafici e un acconto minimo di 300 euro entro il 3 maggio prossimo. Ma non solo, per tutto il 2020 resta confermato ed eventualmente cumulabile uno sconto extra di altri 100 euro iva compresa per coloro che decideranno di dare nuova vita ad un mezzo usato a benzina, gas o se diesel almeno euro 6, perché la vera ecologia non è creare nuovi rifiuti, e il veicolo ecologico è quello che dura di più. Forza e coraggio a tutti e #stiamoacasa

 

12/03/2020 

Una buona notizia in un periodo che ci vede in apprensione per ben altri seri motivi. Come già comunicato dal 1° gennaio 2020 è entrato in vigore quanto previsto dall’Art.103 comma 1 del decreto legislativo n. 98/2017 (istitutivo del documento unico di circolazione e di proprietà), il quale prevede che la radiazione per esportazione può essere disposta solo a condizione che il veicolo sia stato sottoposto a revisione, con esito positivo, in data non anteriore a sei mesi rispetto alla data di richiesta di cancellazione. Dal 1° gennaio 2020, pertanto, sono venute meno le previgenti disposizioni che consentivano di effettuare la cancellazione dei veicoli dopo la loro esportazione, fornendo prova dell’avvenuta reimmatricolazione all’estero o comunque della loro effettiva esportazione. Tuttavia, con circolare MIT del 22.01.2020, è stato previsto un periodo transitorio per tutti quei veicoli esportati entro fine 2019 e per i quali non valgono le nuove disposizioni. Sono inoltre stati esentati dalla revisione con validità semestrale tutti i veicoli immatricolati da meno di 4 anni al momento dell’esportazione. In ultimo la circolare prevede anche quanto di seguito testualmente riportato: “C) Casi particolari Indipendentemente dalla data di effettiva esportazione all’estero, la cancellazione deve sempre essere disposta, senza obbligo di revisione, quando:
- il veicolo sia stato demolito all’estero e l’interessato produce, unitamente alla richiesta di cancellazione, copia della documentazione estera attestante l’avvenuta demolizione;”
Faccio notare che il caso particolare indicato termina con la parola “demolizione”, che indica i veicoli rottamati (es. per incidente avvenuto all’estero), e non “radiazione”, termine più ampio che avrebbe compreso senza ombra di dubbio anche l’esportazione. Posso confermare però che nei giorni scorsi il PRA ha evaso senza problemi richieste di radiazione per esportazione relative a veicoli già collaudati e immatricolati in Germania privi della prevista revisione semestrale, quindi verosimilmente, dopo la chiusura da oggi degli uffici pubblici imposta per motivi sanitari, tali formalità continueranno ad essere accettate per un periodo non definito ma nemmeno infinito, probabilmente transitorio, salvo ulteriori chiarimenti ma che al momento sono ovviamente passati in secondo piano. Ritengo quindi che ci sarà comunque una soluzione per tutti i veicoli per i quali non è possibile procedere ad una nuova revisione, anche se mi sento di consigliare di approfittare di questo isolamento forzato per portare avanti i lavori di allestimento necessari per presentarsi a collaudo.

26/02/2020 

Attenzione, la Fiera Italia Vacanze, in programma il 28-29/2 e 1/3 a Novegro (MI) è stata rinviata su ordinanza della Regione Lombardia. Le date di svolgimento attualmente previste sono per i prossimi 24-25-26 aprile, seguiranno comunicazioni

06/02/2020 

Venerdì 28 febbraio, Sabato 29 e domenica 1 marzo prossimi la Nonsolocamper e la Ferrario Camper saranno presenti alla fiera Italia Vacanze di Novegro (MI) con esempi dal vivo delle loro realizzazioni, venite a trovarci numerosi, vi aspettiamo!

17/01/2020

ATTENZIONE COMUNICAZIONE IMPORTANTE: purtroppo le disposizioni previste dall’Art.5 del Decreto Legislativo n.98 del 29 maggio 2017, rimandate per 2 anni di seguito, sono entrate in vigore lo scorso 1 gennaio. Tale articolo con l'attuale testo vieta la radiazione per esportazione di un qualsiasi veicolo immatricolato in italia che non sia stato sottoposto a revisione con esito favorevole nei 6 mesi precedenti (con esclusione dei veicoli nuovi nel quadriennio successivo all'immatricolazione), norma assurda, illiberale, contraria alle disposizioni europee e al libero mercato, fortemente voluta da una potente lobby che si erge paladina dell’ecologia, del riciclo e dello smaltimento dei rifiuti. E purtroppo c’è chi ci crede e chi gli fa comodo crederci, perché sull’onda della criminalizzazione dei diesel e dell’apertura dei nuovi enormi mercati dei veicoli elettrici tutto è lecito. Quindi per chi deve allestire e collaudare con il Tuv tedesco mezzi già immatricolati in Italia, non rientranti in queste condizioni, si consiglia vivamente di effettuare nuovamente la revisione per poi concludere l'operazione entro il semestre successivo. Qualora non sia possibile effettuare una nuova revisione o comunque per ulteriori indicazioni sull'applicabilità della norma in alcuni casi (ad es. è possibile che un veicolo resti immatricolato in 2 stati diversi!) non resta che attendere notizie dagli organismi preposti. Per ulteriori approfondimenti vi invito a leggere, firmare e condividere la petizione, pubblicata nel lontano gennaio 2018 ma purtroppo tuttora attuale, che trovate all’indirizzo https://chn.ge/2LHMOvU

01/01/2020

Per gli automobilisti novità nel decreto fiscale: il bollo auto dal 2020 si paga esclusivamente utilizzando la piattaforma PagoPA.

24/07/2019

Si informa la Spettabile Clientela che la Nonsolocamper resterà chiusa per la pausa estiva dal 3 al 25 agosto. Anche le operazioni di collaudo con il Tuv tedesco saranno temporaneamente sospese e riprenderanno dal 2 settembre. Buone vacanze! 

24/02/2019

Venerdì 1, Sabato 2 e domenica 3 marzo alla fiera Italia Vacanze di Novegro (MI) la Nonsolocamper sarà presente come ospite presso lo stand della Ferrario Camper, venite a trovarci numerosi! https://www.parcoesposizioninovegro.it/fiere/italia-vacanze/

10/02/2019

siamo lieti di comunicare che la Nonsolocamper è ora qualificata e abilitata come allestitore professionale. Pur non esercitando tale attività in modo prevalente tale qualifica ci permette, in alcuni casi specifici ben definiti, di effettuare collaudi presso la Motorizzazione Civile di Milano.

10/02/2019

Si segnala che in occasione delle revisioni periodiche è sempre più frequente la contestazione, da parte di funzionari della Motorizzazione Civile, dell'inquadramento indicato sulle carte di circolazione dei veicoli ad uso abitativo di peso complessivo superiore ai 3500 kg. Molti di questi veicoli, in genere importati dall'estero, sono stati erroneamente inquadrati negli anni per convenzione come autocaravan in categoria internazionale M1 (veicoli per il trasporto di persone fino a 9 posti compreso il conducente) e con carrozzeria SA (autocaravan). Senza entrare in dettagli troppo tecnici, questa classificazione prevede che il veicolo rispetti, sia nell'allestimento ma anche nella meccanica di base, la severa direttiva UNI EN 1646 del 2005 e successive modifiche e integrazioni. Dato che la quasi totalità dei veicoli realizzati artigianalmente e/o in esemplare unico non hanno le caratteristiche per soddisfare tale direttiva, sono in atto varie procedure per rettificare le carte di circolazione inquadrandoli nella categoria internazionale N ad uso speciale, con carrozzeria UG (furgone attrezzato per uso abitazione) o J7 (chiusa con attrezzatura permanente al trasporto e alloggio). Per evitare spiacevoli sospensioni dalla circolazione in occasione della revisione periodica è consigliabile attivarsi preventivamente. Si ricorda inoltre che per i veicoli in categoria N2 ed N3 la validità della revisione resta di un solo anno, a differenza dei veicoli in categoria M1 per i quali, indipendentemente dal peso complessivo, il recepimento nel maggio 2018 della direttiva 2014/45/UE ha portato la validità a 2 anni.

02/01/2019

L'introduzione dell'ecotassa ha seminanto il panico. In estrema sintesi si conferma che l'ecotassa 2019 appena approvata riguarda SOLO le IMMATRICOLAZIONI di veicoli nazionali o di importazione in categoria M1, con ESCLUSIONE delle autocaravan e altre categorie di veicoli speciali per il trasporto di persone. I veicoli commerciali e industriali (categoria N) ivi compresi gli usi speciali, come ad es. l'uso abitazione, non sono stati nemmeno considerati. Nella legge di bilancio 30 dicembre 2019 n.145 i commi che riguardano il settore auto vanno dal 1031 al 1050. Per chi vuole scaricare direttamente il testo integrale in pdf questo è il link: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2018/12/31/302/so/62/sg/pdf

02/01/2019

Revisioni periodiche dei veicoli  con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t
(Legge 30 dicembre 2018, n. 145)

Fra i numerosi argomenti contenuti nella legge di bilancio 2019 (30 dicembre 2018, n. 145), all'art. 1, c. 1049, è stato previsto che il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, al fine di assicurare il rispetto dei termini previsti per le revisioni periodiche dei veicoli a motore, possa estendere la concessione a imprese private per lo svolgimento delle revisioni per veicoli di massa complessiva superiore a 3,5 t se destinati al trasporto di merci non pericolose o non ATP (trasporti alimentari refrigerati). Ovviamente saranno necessarie indicazioni ministeriali per autorizzare questi nuovi centri revisione.

 

02/01/2019

Con il comma 1135 lettera b) della Legge di Bilancio 30 dicembre 2018, n. 145 sono state prorogate al primo gennaio 2020 le disposizioni previste dall’Art.5 del Decreto Legislativo n.98 del 29 maggio 2017. Ricordo che tale articolo una volta entrato in vigore con l'attuale testo vieterà la radiazione per esportazione di un qualsiasi veicolo immatricolato in italia che non sia stato sottoposto a revisione nei 6 mesi precedenti, norma assurda, illiberale e fortemente voluta da una potente lobby che si erge paladina dell’ecologia, del riciclo e dello smaltimento dei rifiuti. Quindi c'è ancora un anno di tempo (temo l'ultimo perché la commissione preposta all'entrata in vigore dell'intero decreto ha ripreso i lavori) per chi deve allestire e collaudare mezzi con il Tuv tedesco e per i quali è scaduta o scadrà la revisione e non sarà più possibile effettuarla in Italia, quindi chi si trova in queste condizioni è invitato ad accelerare i lavori per evistare problemi.

12/12/2018

Con il Dl 113/2018 (Decreto Sicurezza) il Governo ha deciso di dare una stretta contro i cosiddetti furbetti della targa estera. Vi suggeriamo di leggere i seguenti articoli sull'argomento:

https://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2018-12-13/targhe-estere-non-solo-romania-caos-uffici-motorizzazione-074410.shtml?uuid=AEMaQ4yG

https://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2018-12-11/targhe-estere-rivolta-rumena-contro-stretta-173514.shtml?uuid=AEXdr6xG

12/11/2018

E' finalmente online il nuovo sito Nonsolocamper!

01/11/2018

La Regione Lombardia ha deciso ulteriori deroghe al blocco della circolazione dei veicoli, si riporta direttamente il testo dal sito della Regione:
"A seguito dell’approvazione della delibera di Giunta regionale n. 712 del 30-10-2018, inerente le limitazioni alla circolazione dei veicoli euro 3 diesel, per la stagione invernale 2018/2019 (con termine il prossimo 31 marzo) sono immediatamente applicabili le ulteriori seguenti deroghe:
-veicoli per il trasporto di persone appartenenti a soggetti con ISEE inferiore a 14.000 €, qualora non possessori di altro veicolo non soggetto a limitazioni;
-veicoli per il trasporto di persone di proprietà e condotti da persone che abbiano compiuto il 70° anno di età, qualora non possessori di altro veicolo non soggetto a limitazioni;
-autoveicoli per trasporti specifici e per uso speciale ai sensi delle lettere f) e g) dell’art. 54 del Codice della Strada;
-veicoli i cui proprietari siano in attesa di consegna di un nuovo veicolo non sottoposto alle limitazioni regionali alla circolazione vigenti e in grado di esibire idonea documentazione che attesti l’avvenuto acquisto da parte dell’intestatario del mezzo stesso;
-veicoli appartenenti alle associazioni o società sportive iscritte a federazioni affiliate al CONI o altre federazioni riconosciute ufficialmente, o veicoli privati utilizzati da iscritti alle stesse con dichiarazione del presidente indicante luogo e orario della manifestazione sportiva nella quale l’iscritto è direttamente impegnato e quelli utilizzati da arbitri o direttori di gara o cronometristi con dichiarazione del presidente della rispettiva federazione indicante luogo e orario della manifestazione sportiva nella quale l’iscritto è direttamente impegnato."

03/10/2018

Sabato 13 e domenica 14 ottobre 2018 al 4x4Fest di Carrara saremo presenti come ospiti presso la Modulidea, venite a trovarci! http://www.4x4fest.com/language/it/

17/09/2018

ATTENZIONE COMUNICAZIONE IMPORTANTE: la Nonsolocamper è lieta di comunicare che è pronta per proseguire le operazioni di collaudo con le nuove disposizioni introdotte dalle autorità tedesche. E’ infatti già operativa la nuova organizzazione per gestire i vostri veicoli, che ora prevede nell’ordine i seguenti passaggi:
-pre-collaudo e pre-revisione presso la sede di San Giuliano Milanese;
-trasferimento e deposito presso un piazzale privato in Baviera, a sud-est di Monaco;
-collaudo, con cadenza bisettimanale, in base al numero di veicoli in attesa;
-istruzione e definizione della pratica tedesca;
-ritrasferimento in Italia e restituzione al proprietario;
-istruzione e definizione della pratica italiana;
Ovviamente logistica e costi variano da veicolo a veicolo, tutte le persone interessate sono pertanto invitate a contattarci per un nuovo preventivo personalizzato

09/09/2018

ATTENZIONE COMUNICAZIONE IMPORTANTE: la Nonsolocamper comunica che a causa di modifiche alla normativa tedesca non sarà più possibile effettuare le consuete operazioni di collaudo al di fuori dei confini della Germania, con decorrenza immediata. Ci stiamo comunque organizzando per continuare a garantire lo svolgimento di tali operazioni nel sud-est della Baviera, con le stesse collaborazioni dirette e consolidate in anni di attività, strutturandoci in particolare per il trasferimento A/R dei veicoli in Germania, ma è chiaro che tutto ciò comporterà dei cambiamenti. Al momento non siamo in grado di dare ulteriori indicazioni, che seguiranno con le consuete comunicazioni al momento opportuno, confidando che ciò possa avvenire al più presto. Lo stesso principio vale anche per il ricalcolo dei costi, impossibile in questa fase, e pertanto tutti i preventivi rilasciati fino a questo momento non hanno più alcuna validità. Pur essendo preoccupati dei continui cambiamenti normativi, sarà nostro interesse continuare ad assistere in futuro tutti voi, ovviamente con priorità per coloro che hanno ancora operazioni in sospeso. Questa decisione sembra sia stata presa a causa di “leggerezze” operative, se così si possono definire, da parte di alcuni periti operanti nei paesi dell’est europa, e si è abbattuta senza preavviso su tutte le attività interessate facendone pagare il prezzo anche a chi, come la Nonsolocamper, ha sempre lavorato nella totale correttezza e trasparenza. Del resto le normative di riferimento del settore Automotive sono ormai da molti anni comunitarie, e anche se è l’Italia l’unico paese ad applicarle nel modo più restrittivo possibile alcune forzature erano evidenti a molti, forzature purtroppo già viste in diverse Motorizzazioni italiane in questi anni. Al momento dobbiamo chiedere a tutti voi la cortesia di limitare il più possibile la richiesta di ulteriori informazioni, peraltro attualmente non disponibili (soprattutto da parte di chi non ha ancora veicoli da collaudare), per non rischiare inutili sovrapposizioni. Dobbiamo però anche rinnovare l’invito per tutti ad accelerare il più possibile i lavori sui veicoli da assoggettare a collaudo, ricordando che a tutt’oggi permangono anche le incertezze operative che l’Art.5 del Decreto Legislativo n.98 del 29 maggio 2017 (come comunicato nel dettaglio lo scorso luglio) porterà a partire da gennaio 2019, nonché quelle riguardanti l’uso della targa di prova sui veicoli usati, in attesa di un pronunciamento del Consiglio di Stato.

06/07/2018

ATTENZIONE COMUNICAZIONE IMPORTANTE: il primo gennaio 2019 entrerà in vigore l’Art.5 del Decreto Legislativo n.98 del 29 maggio 2017, che vieterà la radiazione per esportazione di un qualsiasi veicolo che non sia stato sottoposto a revisione nei 6 mesi precedenti. Doveva entrare in vigore il primo luglio 2018 ma è stato prorogato con il cosiddetto Decreto Milleproroghe. Si tratta di un provvedimento assurdo, illiberale e fortemente voluto da una potente lobby che si erge paladina dell’ecologia, del riciclo e dello smaltimento dei rifiuti. E purtroppo c’è chi gli crede e chi gli fa comodo credere, perché sull’onda della criminalizzazione dei diesel e dell’apertura dei nuovi enormi mercati dei veicoli elettrici tutto è lecito. Ricordo a tutti coloro che stanno eseguendo lavori di trasformazione su veicoli ancora da collaudare che questa novità mette a serio rischio l’operazione, in quanto non è possibile già oggi ottenere la radiazione per esportazione senza prima l'immatricolazione all’estero del veicolo già trasformato. Se questi veicoli non verranno sottoposti in tempi brevi a collaudo con esito favorevole, da gennaio 2019, in assenza di revisione effettuata nei precedenti 6 mesi, non sarà più possibile radiarli dagli archivi italiani se non per rottamazione. Per ulteriori approfondimenti vi invito a leggere, firmare e condividere la petizione che trovate all’indirizzo https://chn.ge/2LHMOvU